Cart 0

Case coloniche chiantigiane…verso Siena

In Chianti e non solo le prime coloniche nascono al concludersi dell’età feudale, proprio sui resti di castelli e fortificazioni cadute in disgrazia. Dal Cinquecento invece, mutate le condizioni sociali, prende vita una sorta di piccola imprenditoria rurale che tende ad autosostentarsi e i primi veri coloni iniziano a costruirsi dimore mezzadrili e i loro padroni abitazioni più consone al loro stato. In tutto il Chianti Classico le ‘coloniche’ rispettano un ordine estetico, anzi sostanziano…

Continue reading

LA PROESIA DI ABATE

Il nuovo libro di Carmine Abate racconta le tappe di un concretissimo viaggio su e giù per l’Europa e di un viaggio della mente e del cuore dentro una quotidiana esperienza multiculturale. La parola, per i sentieri salvifici che ogni poesia o “proesia” tenta, trova esito in potenti figurazioni simboliche e, spesso armata di ironia e autoironia, si distende in vere e proprie narrazioni (il diario, l’aneddoto, la favola, la lettera, il racconto surreale). Partendo…

Continue reading

Dire le bugie aiuta. Un pò.

La prima vera bugia, romanzo d’esordio di Marina Mander, ha la voce e il respiro di un bambino alle prese con un dolore insostenibile. Un’opera scritta magistralmente, priva di retorica. Un atto d’amore verso ogni bambino. “[…]Ho imparato che i dettagli dicono più cose delle cose, se fai attenzione ai dettagli puoi convincere gli adulti che va tutto bene, loro ti credono perché non hai dettagli sbagliati”. È la voce narrante di un romanzo che…

Continue reading

La cena regale sarda

In occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, la Reggia di Venaria diventa il palcoscenico delle eccellenze italiane nel mondo non solo in campo artistico. Da aprile a novembre la Reggia rende omaggio all’alta cucina italiana e ai suoi protagonisti con le Cene Regali, una serie di appuntamenti dedicati ciascuno a una regione. Non a caso la prima puntata è dedicata alla Sardegna e l’ultima al Piemonte in omaggio al fu Regno Sardo Piemontese. L’8 aprile…

Continue reading

Verdi Baccelli

Da noi, a Firenze e nelle campagne limitrofe li chiamiamo Baccelli, sostantivo che definisce un legume di antico consumo contadino ma anche cittadino che diventa, nella lingua volgare corrente una sorta di aggettivo sostantivato che definisce una persona non troppo vispa di comprendonio che nella versione accrescitiva ‘baccellone’, aumenta esponenzialmente il senso spregiativo. Nel resto d’Italia, soprattutto in Meridione, sono invece dette Fave. In realtà il baccello altro non è che il frutto della fava…

Continue reading

Risotto con crema di baccelli

La ricetta (dosi per 4 persone) Mettere nel mixer, tutti insieme, 250 grammi di baccelli sbucciati, 150 grammi di pecorino stagionato (più saporito del marzolino), 100 di parmigiano, 50 grammi di pinoli e 25 di mandorle, sale e pepe e tanto olio Extravergine Mazzei – 250 grammi. Frullare velocemente per evitare che l’olio si scaldi. In questo modo la crema manterrà il colore verde brillante e avrà un effetto spumoso. La crema viene aggiunta a…

Continue reading

Firenze è divina

Divino Tuscany. Ovvero divina Toscana ma anche Toscana di vini. Il nuovo evento fiorentino che sta per aprire i battenti (2/5 giugno) con il proposito di celebrare l’eccellenza enologica Toscana nasce nel nome di una fra le più acclarate firme internazionali del giornalismo di settore, James Suckling, che ha organizzato l’appuntamento, grazie alla collaborazione di alcune aziende che hanno sostenuto la sua idea: i Mazzei, gli Antinori, i Frescobaldi, i Corsini, i Ricasoli, Il Borro,…

Continue reading

Una flotta in Sardegna

Hanno nomi – “Dimonios” e “Scintu”- che evocano la Brigata Sassari le due navi della Saremar che salperanno dal Golfo degli Aranci ed approda a Civitavecchia. Per espressa volontà della Giunta regionale e per contrastare il caro-traghetti dalla Sardegna verso l’Italia la compagnia di navigazione sarda che garantirà i collegamenti.

Continue reading

Tutto ebbe inizio a Fonterutoli

“E de’ dare, a dì 16 dicembre (1398), fiorini 3 soldi 26 denari 8 a Piero Tino Riccio, per barili 6 di vino di Chianti; … li detti paghiamo per lettera di Ser Lapo Mazzei.” Al chiudersi del Trecento un Mazzei stimato e influente, Ser Lapo. Notaio della Signoria fiorentina, fine mente speculativa e grande esperto di vigna, acquistava vino del Chianti. Poi destino volle che una sua nipote, Madonna Smeralda, andata in sposa a…

Continue reading

Capo Santa Chiara.Il Ristorante in mare

Da sempre a Boccadasse i pescatori mettono in acqua le barche ed escono a pescare, e poi si aiutano a tirare a secco le imbarcazioni. Un rito secolare che si ripete giorno dopo giorno con rara autenticità. Le case pastello, attaccate le une alle altre, gli anziani che rammendano le reti parlando genovese tra di loro, i bambini che giocano in spiaggia, sovrastati dal castello Türcke, costruito nel 1903 su progetto di Gino Coppedè. È…

Continue reading

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi