Cart 0
prosecco

Prosecco way of life . alcuni stralci del libro

Maestri portoghesi Ma se non fossi stato curioso non avrei neppure messo piede, diversi anni prima e non come cliente, in un ristorante di Londra dalle parti di Leicester Square chiamato Talk of the Town che oggi non c’è più o si è trasformato in un cinese. Avevo venticinque anni, volevo respirare la swinging London e capire dall’interno come funzionasse un grande ristorante internazionale, così riuscii a farmi assumere come commis di sala. Il maître…

Continue reading
prosecco

Il cambiamento nel mondo di Primo Franco

Il vino è qualcosa di più di una semplice bevanda: è un punto focale per la conversazione. Il vino avvicina le persone, ravviva la discussione, promuove gli scambi culturali. È questo il motivo per cui nel mondo del vino abbondano le personalità esuberanti, fuori dall’ordinario (per non parlare di quelle del tutto fuori… di testa). Durante una vita di viaggi per vino, di assaggi e di studio, ho incontrato una quantità di personaggi sorprendenti. Dai…

Continue reading
prosecco

Primo Franco’s changing world

Wine is more than just a beverage: it’s a focal point for conversation. It draws people together, sparks debate and promotes cultural exchange. This is why the wine world is full of exuberant, extraordinary people, not to mention a few who are utterly certifiable. Over a lifetime of wine travel, tasting and study, I have met many amazing characters. From winemakers to winery owners, including not a few who are or claim to be both.…

Continue reading
prosecco

Equilibrio e rigore per un grande Prosecco

Ho incontrato per la prima volta il Prosecco alla fine degli anni ‘60. Altri tempi. Ho avuto la fortuna di essere il testimone del cambiamento che la cultura enologica in Italia cominciava a manifestare. Oggi ci sono mille aziende produttrici allora erano cento e quelle cento preparavano la strada che ha portato fino a qui. Pronunciare il nome Prosecco non era frequente come oggi. Esistevano poche denominazioni di origine e l’export era una voce secondaria…

Continue reading
prosecco

Balance and rigour for a great Prosecco

I first came across Prosecco in the late Sixties. Those were different times. I was lucky enough to witness the change the Italian oenological culture was starting to express. Today there are a thousand wineries. In those days there were one hundred, and those one hundred were paving the way that has brought us here. Pronouncing the word Prosecco was not as common as today. There were few denominations of origin and export was secondary…

Continue reading
fumo

La Coscienza di G&G

Sono le 6.45, lo scrittore si affaccia pigramente alla finestra. I fumi umbratili ed enigmatici della notte stanno svanendo. Gli uccelli sono i più solerti a dare il segno di un nuovo giorno. Per strada si stanno concludendo i lavori di pulizia e i primi, consueti rumori di un vita che riprenderà la sua corsa nevrotica vanno imponendosi come segno di un’inesorabile, ripetitiva fatica. In quest’atmosfera raccolta, assorta, ancora affollata da un inconscio che dà…

Continue reading
velasco vitali

Sublime non sublime

Maimeri è il nome della più conosciuta marca di colori per artisti in Italia. Meno noto è invece quello del suo creatore, Giovanni Maimeri, detto Gianni. Nato nel 1884, Gianni Maimeri fu un artista milanese che col fratello minore, Carlo (un chimico), sperimentò nuovi sistemi di impasto delle cere con i pigmenti puri e migliorò, attraverso formule innovative, la qualità dei medium, delle vernici e dei solventi, ottenendo risultati sorprendenti sulla resistenza e la brillantezza…

Continue reading

Camminare la terra dei formaggi di Alberto Marcomini

Il lunedì per me è sempre stato un giorno importante. Era il giorno che potevo parlare ai miei formaggi. Arrivavo nelle cantine di affinamento prima dei miei collaboratori, di buon’ora. Scendevo le scale senza far rumore. Al fondo dei gradini accendevo le fioche luci, perché i formaggi non amano la luce intensa. E qui, in un silenzio quasi religioso, cominciavo a salutarli, chiedendo loro come avessero passato il fine settimana. Li accarezzavo, a uno a…

Continue reading

Camminare la terra dei formaggi – testimonianza di Gioacchino Bonsignore

Un reporter del gusto. Se c’è una definizione che ben si addice ad Alberto Marcomini è questa. Già, perché Alberto da oltre venti anni ci racconta lo straordinario patrimonio enogastronomico del nostro paese, da Aosta a Trapani. Infaticabile viaggiatore, cerca senza sosta la qualità assoluta per proporla all’attenzione del pubblico. Io stesso ho avuto la fortuna di accompagnarlo in alcuni dei suoi pellegrinaggi e così ho scoperto dei veri e propri santuari del gusto, piccole…

Continue reading

Camminare la terra dei formaggi – testimonianza di Davide Rampello

Non sono molti anni che Alberto ed io ci conosciamo, ma è da tempo che vive la nostra amicizia; abitiamo ambedue paesaggi della memoria simili. Comprendo, perciò, la sua inquieta voglia di avventura, di desideri, curioso di tutto, che trovano un momentaneo confidente e materno appagamento nel Formaggio. Il Formaggio, il latte, che si fa Forma. Alberto, come pochi, sa celebrare, esaltare questo prodigio. Lo guidano i ricordi vissuti con il padre, quei profumi intesi,…

Continue reading

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi