Cart 0

L’Ora Stabile | preface by Paolo Marchi

Marco Stabile is a chef and a restaurateur that I have always liked very much, from the first bite in his restaurant Ora d’Aria, which is not the one everyone now knows and applauds near the course of the Arno River. This atypical Tuscan – atypical because he speaks little and does not try to crack a one-liner every ten minutes – once stood in another location, next to the old Murate prison. This continuity…

Continue reading

L’Ora Stabile | prefazione di Paolo Marchi

Marco Stabile è uno chef e un ristoratore che mi piace molto e da sempre, fin dal primo boccone nel suo ristorante Ora d’Aria, che non è quello che tutti conoscono e applaudono oggi vicino al corso dell’Arno. Prima questo toscano atipico perché parla poco e non cerca la battutaccia ogni dieci minuti, se ne stava da tutt’altra banda, accanto al vecchio carcere delle Murate. Da questa continuità il nome sull’insegna: Ora d’Aria. Che per…

Continue reading

Viniplus | La viticoltura sul Lario

Due millenni di storia, vent’anni di sperimentazione. Con “Civiltà del vino sul Lago di Como”, Leo Miglio, Professore ordinario di Fisica della Materia presso l’Università di Milano Bicocca, ci offre una precisa e documentata ricostruzione della storia e del territorio vitivinicolo lariano. Un territorio meno noto e blasonato dei “vicini di casa”, ma che vanta comunque una lunga tradizione nella coltivazione della vite e nella produzione del vino, intrecciata alla sapienza di una “civiltà contadina”…

Continue reading

Corriere di Como | Le radici della Civiltà del vino sul lago di Como

Leo Miglio racconta la storia vinicola lariana al “Premio Fogazzaro”. Proseguono nel mese di settembre gli incontri culturali del Premio Antonio Fogazzaro. Oltre alla premiazione dei vincitori dei concorsi letterari, numerosi saranno gli appuntamenti tra letteratura, cinema, storia e viticoltura. Si parlerà infatti della “Civiltà del vino sul Lago di Como” con Leo Miglio, del famoso tesoro del Duce con Giuseppina Mellace e nel salotto di Villa Fogazzaro, in collaborazione con il Fai, dell’arte del…

Continue reading
Giancarlo Vitali

La mostra di Giancarlo Vitali a Casa del Manzoni – Milano

Sembra che nel Nord Italia ci siano molte persone chiamate Vitali – fotografi, compositori, scrittori, artisti, editori – ma non avevo mai sentito quel cognome in relazione a un solitario e anziano pittore, che vive sul Lago di Como, il cui nome è Giancarlo. Il figlio di Giancarlo, Velasco, a sua volta pittore, mi scrisse per dirmi che suo padre stava per essere celebrato a Milano, dopo anni di silenzio quasi virtuale e probabilmente volontario,…

Continue reading
Giancarlo Vitali

Vitality

Si fosse presentato nella Contrada del Morone, al numero 1171, centonovanta anni fa, Giancarlo Vitali vi avrebbe incontrato Tommaso Grossi, da Bellano, ospite del conte Alessandro Manzoni, oriundo lecchese, che aveva appena concluso un romanzo, con un incipit novenario, «Quel ramo del lago di Como», ma solo con immagini di parole. L’Adda proseguiva il suo corso, e la historia il suo percorso narrativo di uomini illustri e non, in un tempo flagellato dalle guerra, dalla…

Continue reading

Il Giornale. Milano | Il vino di Como, una lunga storia da bere

Miglio, studioso e autore di un nuovo saggio: dalla Verdese bianchi «tranquilli». Quel vino del lago di Como… ehm, forse il «manoscritto» non diceva proprio così ma, si sa, la bacchica ebbrezza del nettare degli dei permette a volte di abbandonarsi a «licenze poetiche». Quando poi è vino eccellente, genuino e antico, perché non promuoverlo a protagonista di una storia? Ad esempio quella, nobile e ad alterne fortune, della viticoltura sulle sponde di uno dei…

Continue reading

La Stampa | Quei vini del professor Miglio

Il professor Miglio, negli Anni Ottanta, volle discutere – caso insolito – la mia tesi sul mercato del vino in Italia frutto di tre indagini campionarie. Era il 1985, laurea in Scienze politiche alla Cattolica di Milano, di cui Miglio era preside. Fu lì che scoprii la sua indomita passione per il vino, con vigne di proprietà a Domaso, nell’alto Lario. Quando diventai giornalista e Miglio era in pensione, fui il primo ad intervistarlo sull’avventura…

Continue reading
Dato il mortal sospiro

Dato il mortal sospiro | Quantunque Balbiani

Per capirlo, basta assaggiarne qualche pagina: fra gli scrittori italiani di oggi Andrea Vitali è il più sornione. Ora ti accorgi che sorride dietro le quinte, mentre in scena le sue marionette bisticciano, ora lo vedi comparire all’improvviso per fulminarle con un aggettivo, ora ne gusti i ragguagli imperturbabili su vicende spassose. È una maniera che ha sedotto milioni di lettori, asciutta e saporita come i missoltini che si pescano dalle sue parti. Questo libro,…

Continue reading
Dato il mortal sospiro

Dato il mortal sospiro | L’insostenibile pesantezza della paura

Devi essere uno di loro per cogliere il senso di quel dolore, poi di quella paura e infine dell’abbandono al destino che t’è stato riservato. Se sei con loro nella trincea di una corsia d’ospedale il motivo è palese: sei malato, una condizione che ha il potere di farti ripiegare nell’angoscia di un incerto futuro. Sradicato dalle tue abitudini, obbligato a una forzata solitudine, impedito nell’autonomia e nella libertà. Ma devi essere uno di loro…

Continue reading