Carrello 0
Giancarlo Vitali

A narrare il mutare delle forme
in corpi nuovi mi spinge l'estro

- Ovidio -

Giancarlo Vitali
Giancarlo Vitali
Giancarlo Vitali

Le novità

GIANCARLO VITALI. TIME OUT Dal 5 luglio al 24 settembre le opere di Giancarlo Vitali saranno in mostra a Milano

Giancarlo Vitali.
156 incisioni originali

Giancarlo Vitali

Esporre 156 opere calcografiche di Giancarlo Vitali è come esporre 156 momenti di vita. Il tratto del bulino che incide la lastra, ricercando l’ombra attraverso un segno di profondità, moltiplicato dieci, cento, mille volte, crea un tessuto dove l’ombra fa emergere la luce.
Mario Botta

Vai alla scheda.

Giancarlo Vitali.
Le Maschere

Giancarlo Vitali

Dipingere una maschera è un modo di interpretare, è un tentativo di fare emergere il significato vero e profondo di ciò che sta sotto la maschera stessa. Qui ne se grime pas?, ovvero, Chi non indossa una maschera? è il titolo di una delle tavole più belle e drammatiche del Miserere di Georges Rouault, peintre-graveur tra i più amati da Giancarlo Vitali, che attraverso il volto del clown triste racconta il duro mestiere di vivere e scava senza compromessi alla ricerca di ciò che è nascosto dal travestimento.
Michele Tavola

Vai alla scheda.

Giancarlo Vitali.
Circo-stanze

Giancarlo Vitali

Dopo cinquant’anni da quell’episodio e per nuove circostanze, mi ritrovo curatore di questa sua mostra. La sensazione è di essere ancora seduto a pranzo: mio padre ottantaseienne siede allo stesso posto, solo il quadro alla parete è cambiato. Ora lo so comprendere: rappresenta un pollo addormentato. Nelle vesti di indipendent curator, posso affermare che è anche qualcosa di diverso.
Velasco Vitali

Vai alla scheda.

Occhi di Testori.
Giancarlo Vitali e la poesia

Giancarlo Vitali

Siamo, ecco, sulla riva di «quel» ramo. Così possiamo chieder soccorso alla voce sgranata, epperò fermamente docente e rammentante, di Franco Parenti mentre, nella «prova» degli «sposi promessi», insegna a pronunciarlo il «quel» di «quel ramo», e così, piano, piano, disegna, di lui, il ramo, la colma calma, frastagliatissima sequenza; fino ad arrivare là, sul fondo; poco prima che curvi verso Piona; quanto dire, a Bellano; borgo che, di fatti, uno dei personaggi della «prova» pronuncia.
Giovanni Testori

Vai alla scheda.

CHIUSURA ESTIVA DAL 5 AL 27 AGOSTO. In questo periodo le spedizioni dei libri subiranno lievi ritardi. Rimuovi