fbpx

Italia | Francia

AUTORE: AA.VV.

Michel e Sébastian Bras, Simone Cantafio, Alberto Capatti,
Aldo Colonetti, Enrico Dandolo, Pierre Gagnaire,
Olga Perla e Eugenio Medagliani, Marguerite Pozzoli,
Silvano Serventi

20,00  19,00 

La Fondazione Gualtiero Marchesi, dopo la recente scomparsa del maestro, dà vita a una collana di Quaderni di approfondimento sul suo lascito culturale proprio iniziando dai suoi rapporti con il suo Paese di riferimento e di confronto: la Francia.

ITALIA | FRANCIA raccoglie analisi e contributi da parte di alcuni fra i massimi esperti della cultura del cibo e di alcuni grandi chef contemporanei: da Alberto Capatti a Pierre Gagnaire, da Silvano Serventi ad Aldo Colonetti, da Michel e Sebastien Bras a Simone Cantafio.

La prefazione di Alberto Capatti

I Quaderni della Fondazione Gualtiero Marchesi nascono da un lascito e dalla volontà di investirlo nel prossimo futuro. Il lascito è quello di Gualtiero, non solo simbolo, dagli anni ‘80, di una nuova cucina italiana ma spirito critico pronto ad intervenire negli ambiti più diversi disegnando e confezionando un panino dal nome musicale per McDonald’s o rifiutando le stelle Michelin, finalizzate ad uno spettacolo di nessun interesse, quello recitato dagli chef in tavola. Tale lascito verrà messo a frutto non solo indagando la cultura di figli e nipoti in grembiule bianco, con tanto di toque, ma quella stessa delle loro clientele prossime o lontane, straziate fra un sandwich volante, la trasmissione Masterchef, il pranzo in casa e la cena in un ristorante di lusso. L’uno dopo l’altro, questi quaderni avranno tema e titolo, e si avvarranno di collaboratori interessati non tanto ad un’operazione di grido, ma ad una riflessione capace di nutrire il pensiero, in un ambito, della cultura alimentare odierna, espresso in cento linguaggi diversi e priva di un epicentro. Quaderni di carta e non digitali, in lingua italiana senza traduzione inglese, proprio per sottolineare un progetto non di grido ma di memoria e di riflessione, destinato a chi lavora con il pensiero e con le mani, a chi vuol conservare e non semplicemente assaggiare. Essi verranno annunciati, presentati e si succederanno con cadenza regolare, costituendo un preciso impegno, una guida da conservare ed eventualmente rileggere. Sono stati progettati nell’Accademia Gualtiero Marchesi, fondata da lui stesso nel 2014, in via Bonvesin de la Riva, con una cucina laboratorio destinata alla formazione dei cuochi che si prolunga in una sala didattica, luogo di conferenze e di riunioni. Oggi, ai fornelli, si alternano i suoi discepoli, da Antonio Ghilardi a Karsten Heidsieck.
[…] Ma ritorniamo a quello che avete sotto gli occhi e state per leggere, evidenziando un suo particolare contenuto: le culture alimentari nazionali appartengono alla memoria, e infatti si autodefiniscono tradizionali, mentre è in atto una loro riformulazione, pratica e linguistica, in termini globali. L’obiettivo di mozzarellare in ogni parte del globo può trovare, in competizione, quello di riprodurre il cassoulet ovunque spuntino o siano disponibili fagioli bianchi, utilizzando le carni più diverse, oppure far competere le crêpes bretoni nel terreno guadagnato, sino ad oggi, dalla piadina romagnola. Francia e Italia si trovano in questa precisa posizione, e per l’una come per l’altra lo specchio in cui riflettersi non è individuale, perché ormai molti cibi mutano identità continuamente, aggiungendo una fetta di ananas oppure un wurstel in un tondo di pasta, ovvero spalmando mayonnaise senza tregua. (continua)

– – –  DICONO DI NOI

Globalist.it – “Non c’è bisogno che io l’assaggi, lo vedo se c’è troppo sale”, così diceva Gualtiero Marchesi
GamberoRosso.it – Italia | Francia nei quaderni della Fondazione Gualtiero Marchesi
Class CNBC, Canale 507 Sky Sapori e profumipuntata del 26/12/2020 “Wish List delle feste”
WineNews.it – “Italia | Francia”, un rapporto di osmosi ai fornelli da Gualtiero Marchesi ai giorni nostri
CookInc.it – Letture autunno/inverno 2020: I Quaderni della Fondazione Gualtiero Marchesi

Peso 0.200 kg
Dimensioni 235 × 165 cm
collana

Quaderni della Fondazione Gualtiero Marchesi

confezione

brossura

dimensioni

16,5×23,5 cm

pagine

104

ISBN

978-88-99876-39-5

uscita

LUGLIO 2020

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi