Cart 0

Sulle ali del Barolo. Appunti di viaggi

AUTORE: Gianni Gagliardo

Vincitore del primo premio per la sezione narrativa
del 14° premio Cesare Pavese “IL VINO NELLA LETTERATURA”

15,00  12,75 

Il Barolo non si beve soltanto ma si può leggere con lo stesso piacere. Ce lo insegna Gianni Gagliardo in questi suoi appunti di viaggio alla ricerca di tracce consistenti di questo grande vino italiano in ogni parte del mondo.

Gli abili e preziosi acquerelli di Vincenzo Reda sostengono questo viaggio di parole con il loro fascinoso segno.

Introduzione di Aldo Cazzullo

Credo che il libro di Gianni arricchisca il lettore e gli dia motivi di riflessione. La sua è una storia ‘glocal’. La storia di una famiglia di Langa, che per valorizzare al massimo il suo prodotto, profondamente legato alla terra, si mette in viaggio per il mondo. La Langa ha questo di bello, rispetto alla Toscana: il vino non lo fanno gli aristocratici, ma i contadini; non ci sono i latifondisti, c’è la piccola proprietà familiare. Questo non significa che il langhetto sia una persona normale. Tutt’altro. Il langhetto non assomiglia al torinese: strutturato, inquadrato, militare, operaio, comunista, prete sociale. Il langhetto è un irregolare. Abbiamo avuto scrittori, lingere, suicidi, giocatori d’azzardo. E vignaioli. La nostra è una terra magica, non a caso dà frutti misteriosi come il tartufo e appunto il vino. La storia dei vignaioli di Langa è ancorata in profondità alla tradizione, al dialetto, al territorio. Ma nello stesso tempo si apre alle innovazioni tecnologiche, alle esigenze del marketing, allo scenario internazionale dell’esportazione. E il mondo globale accoglie con stupore la qualità dei nostri vini e anche lo spirito d’avventura con cui andiamo all’estero. Nei racconti di Gianni Gagliardo riconosco infatti lo spirito con cui viaggiavano i miei genitori, sempre parlando tra loro in piemontese e cercando di arrabattarsi con le varie lingue del vasto mondo. La meraviglia di Praga faticosamente conquistata dopo affannate ricerche di documenti e telefonino, gli incontri con i miliardari asiatici da portare alle Aste del tartufo e del Barolo, la meraviglia della medina di Casablanca la domenica mattina: nei racconti di Gagliardo ci sono storie avventurose, ma c’è anche il ritmo lento delle pause, della solitudine, della nostalgia per quello che rimane pur sempre il posto più bello del mondo: per Gagliardo le Langhe; per me, più genericamente, l’Italia.

Acquista eBook

– – –
DICONO DI NOI
ARTÙ: Avventure da barolista
RAI1 Il caffè di Raiuno: intervista a Gianni Gagliardo (puntata del 23 giugno 2015)
TARGATOCN.IT: Santo Stefano Belbo: a Gianni Gagliardo il premio enoletterario “Cesare Pavese”
L’ESPRESSO: Spunti di viaggio tra sacro e profano
RAI Italia: puntata del 2 febbraio 2015 (al minuto 39′)
BUSINESS CLASS MAGAZINE: Sulle ali del Barolo. Appunti di viaggi
ADNKRONOS.COM: Con Gianni Gagliardo in viaggio Sulle ali del Barolo
TG3 Linea notte: puntata del 9 dicembre 2014 (al minuto 20′)
GAZZETTA D’ALBA: Sulle ali del Barolo con Gianni Gagliardo
TRS RADIO Il posto delle parole: intervista a Gianni Gagliardo (ascolta la puntata del 28 novembre 2014)
PRIMA RADIO: intervista a Gianni Gagliardo (ascolta la puntata del 27 novembre 2014)
RAI1 Il caffè di Raiuno: intervista a Gianni Gagliardo (puntata del 26 novembre 2014)
INDUSTRIE DELLE BEVANDE: Sulle ali del Barolo
TG2 Eat Parade: puntata del 31 ottobre 2014 (al minuto 8′)

Peso0.418 kg
Dimensioni24 × 16.5 × 1.2 cm
uscita

settembre 2014

ISBN

978-88-97202-53-0

pagine

160

confezione

brossura

Illustrazioni

Vincenzo Reda

eBook

disponibile

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi