Carrello 0
bambino leopardo

Il bambino leopardo

AUTORE: Daniele Scaramelli

Anche in questo secondo titolo
Daniele Scaramelli dimostra
il suo singolare talento nel concepire
un’avventura ricca di trovate fantasiose
e avvincenti che si svolgono nel mondo
che più ha amato: l’Africa.

18,00 

La mirabolante avventura del dodicenne Samuele, che attraverso un incontro magico e un sogno che diventa realtà, si ritrova in Africa trasformato, attraverso misteriose vicende, in un ‘bambino-leopardo’ che per un breve periodo allargherà le proprie sensazioni e percezioni percependo in modo diverso e più totalizzante il mondo della natura.

Anche in questo secondo titolo Daniele Scaramelli dimostra il suo singolare talento nel concepire un’avventura ricca di trovate fantasiose e avvincenti che si svolgono nel mondo che più ha amato: l’Africa.

 

Alcune illustrazioni nate dalla felice mano di Laura Castellucci accompagnano Il bambino leopardo, il secondo titolo di Daniele Scaramelli pubblicato per la collana d’A junior.

 

Ogni giorno, alle sei e quarantacinque precise, i bambini di una grande casa vecchia e un po’ malandata salgono alla soffitta di Vecchio Capo Stregone (così lo chiamano, anche se per i genitori è solamente Piero Manzoni, un vecchio stravagante e troppo chiacchierone). Si ammucchiano sul grande divano sfondato di fronte al camino e ascoltano. – Molti anni fa, in Africa…
Le sue storie sono piene di avventure e pericoli a cui egli è miracolosamente sopravvissuto grazie, sembra, a una certa maschera africana ora appesa al muro, che il vecchio raccomanda di non guardare troppo…
Sarà Samuele, il giorno del suo undicesimo compleanno, a scoprire il potere di quella maschera quando inaspettatamente

(in sogno o per magia?) si troverà proprio in Africa e con il nome di Sa- Samu saprà superare la grande prova.
La maschera è stata fatta apposta per te, Sa-Samu. Accadrà quello che desideravi: diventerai un leopardo, un bambino-leopardo per essere precisi.

Una storia di avventura e di magia, che con toni divertenti sa parlare di cose profonde: di paura e di coraggio, di amicizia tra culture, di rispetto degli animali, di empatia con la natura selvatica, dell’essere bambini e della faticosa bellezza di diventare grandi.

 

DANIELE SCARAMELLI
(Lecco 21.07.1952, Bucarest 25.08.2015)
Era un uomo colto, curioso, aperto al mondo. Che dell’impegno aveva fatto la sua ragione di vita. Ha dedicato la sua vita professionale, il suo tempo libero, la sua intelligienza e passione allo sviluppo di progetti di Cooperazione Internazionale in Europa orientale, Africa, centro America e Asia centrale. Grande viaggiatore, per passione e per convinzione prima ancora che per necessità professionale, ha girato il mondo e da ogni viaggio ha portato con sé, con l’interesse, il rispetto per le culture con le quali era venuto in contatto e una sempre maggiore consapevolezza della necessità del confronto. Tra i tanti luoghi che ha visitato, l’Africa è stato più di altri “luogo del cuore”, e in particolare le regioni del Sahel dove è tornato più volte da viaggiatore e da volontario dell’associazione Les Cultures, stringendo contatti con le locali comunità Tuareg.
Lettore affamato e infaticabile, cultore della fotografia, scrittore arguto e delicato per la figlia Caterina, ha collaborato fin dalla sua nascita con il gruppo di Cooperazione Internazionale Les Cultures, associazione della quale è stato anche segretario generale e con la quale ha realizzato progetti a sostegno dei bambini e delle donne in Mali e in Niger.

Dimensioni 16.5 x 24 cm
dimensioni

16,5 x 24 cm

uscita

2 novembre 2018

ISBN

978-88-97202-92-9

pagine

128

confezione

brossura

Illustrazioni

Laura Castellucci

collana

d'A junior